Locride.net   Portale turistico della Locride Mail: info
La vallata dello Stilaro  
Pazzano: Abitanti 850
Pro Loco: 0964.731473
Comune 0964.731090
CAP 89040
 
Realtà locali in web:
Radio FantasyIstituto Comprensivo - Aical - Energia ed ambiente - Riviera dei Bronzi -
 
Manifestazioni e ricorrenze:
Agosto: Ferragosto - Sagra della trippa
Ottobre: Halloween
 
Luoghi da visitare:
Monte Stella - Eremo, ostello -  Ferdinandea/Mangiatorella - piani della Ziia -
 
Organizzazioni:
Centro donna - complesso bandistico Città di Pazzano - 
 
Bivongi, Pazzano, Stilo, Monasterace, Camini, Stignano, Riace, Placanica, Caulonia, Roccella Jonica.
Vallata del Torbido: San Giovanni di Gerace, Grotteria, Mammola, Martone, Gioiosa Jonica, Marina di Gioiosa Jonica.
Epizephiri: Canolo, Agnana, Siderno, Antonimina, Gerace, Locri, Portigliola, Ciminà, Sant'Ilario dello Jonio.
Vallata del Bonamico: Ardore, Benestare, Platì, Careri, Bovalino, San Luca, Casignana, Samo, Sant'Agata del Bianco, Caraffa del Bianco, Bianco.
Heracleum: Africo, Ferruzzano, Bruzzano Zeffirio, Staiti, Brancaleone.
Grecanica: Palizzi, Bova, Bova Marina, Condofuri, Roghudi, Roccaforte del Greco, Melito Porto Salvo.
 

gruppo aziendale

 
Comune della Locride: Pazzano
 

Situato a 410mt. s.l.m., tra il monte Consolino e il monte Stella. L’origine di Pazzano è legata all’estrazione dei minerali di ferro, attività che ha dato origine ad un villaggio di minatori intorno al XIII secolo. Nel 1735 Pazzano contava 220 famiglie per complessive 939 persone e la sua chiesa era intitolata all’Assunzione della Vergine SS..  Nelle chiese di San Rocco, San Salvatore, l’Assunta, l’Immacolata, l’Addolorata ed il Crocefisso, sono distribuite pregevoli statue lignee, nonché una tela del sec.XIX del Frangipane e quattro tele di inizio secolo raffiguranti gli Evangelisti, nella chiesa del SS Salvatore (del secolo XVIII) , una pregiata statua lignea della fine del '700 di Vincenzo Scrivo.

A cinque km. a nord di Pazzano, percorrendo la strada statale 110, si giunge al bivio che porta all’Eremo di Monte Stella, a quota 682 mt.. Vi si sale per una caratteristica strada da dove si può godere un bel panorama che, nelle giornate più limpide, si allarga fino a Capo Rizzuto ed a Roccella Ionica. Il monte Stella fu interessato dalla presenza monastica italo-greca che accadde prima dell’anno 1000 con la venuta in Calabria, da oriente, di monaci sfuggiti alle persecuzioni arabe, per i quali è diventato rifugio. Affreschi presenti nella grotta testimonierebbero comunque la presenza di eremiti fin dall’VIII secolo. E’ possibile arrivarvi anche a piedi, risalendo dal paese il versante sud del monte.  Nella suggestiva grotta è collocata la Madonna della Stella, statua di marmo bianco del 1562 di probabile fattura gaginesca. Vi si accede scendendo una lunga scalinata scavata nella pietra; per risalire è possibile l’uscita anche attraverso un passaggio naturale nella roccia e poi per un percorso ombreggiato da cipressi. La festa della Madonna SS. Della Stella si celebra il 14 agosto ed i numerosi pellegrini a sera inscenano balli popolari al suono di zampogne in attesa della messa di mezzanotte.

   
   - HOME -
  Agenzia viaggi: Locridea viaggi - Monasterace
 

 
 

Locride.net  Proprietà: Asmedia arl.   Contact: info@asmedia.it  +39.334.8002030