Locride.net   Portale turistico della Locride Mail: info
La vallata dello Stilaro  

STILO:  Abitanti  2976
Promozione turistica: 0964.732888
Comune: 0964.775034
CAP 89049
Guardia Medica: 0964 775135
 
Realtà locali in web:
Radio Fantasy - Sabatino Salvatore - Istituto Comprensivo Stilo - Posizionamento nei motori - Energia ed ambiente - Riviera dei Bronzi -
 
Manifestazioni e ricorrenze:
Epifania: Fiera dell'Epifania
Pasqua: Riti tradizionali
Aprile: Festa di San Giorgio
Giugno: 24, Festa di San Giovanni Therestis
Agosto: Palio di Ribusa - Festa di San Rocco
Settembre: Premio int. Tommaso Campanella
Dicembre: festa dell' Immacolata
 
Luoghi da visitare:
Monte Consolino e castello - centro storico - Ferdinandea/Mangiatorella - piani della Ziia -
 
Chiese: Cattolica, Chiesa di San Francesco, Duomo, Resti del Monastero basiliano.
 
Organizzazioni:
Ass. Heraklia, turismo - Comunità Montana "Stilaro-Allaro" - Protezione civile - 
 
Associazioni Musicali:
Banda Città di Stilo - 
 
Il portale della Calabria
Bivongi, Pazzano, Stilo, Monasterace, Camini, Stignano, Riace, Placanica, Caulonia, Roccella Jonica.
 
Vallata del Torbido: San Giovanni di Gerace, Grotteria, Mammola, Martone, Gioiosa Jonica, Marina di Gioiosa Jonica.
Epizephiri: Canolo, Agnana, Siderno, Antonimina, Gerace, Locri, Portigliola, Ciminà, Sant'Ilario dello Jonio.
Vallata del Bonamico: Ardore, Benestare, Platì, Careri, Bovalino, San Luca, Casignana, Samo, Sant'Agata del Bianco, Caraffa del Bianco, Bianco.
Heracleum: Africo, Ferruzzano, Bruzzano Zeffirio, Staiti, Brancaleone.
Grecanica: Palizzi, Bova, Bova Marina, Condofuri, Roghudi, Roccaforte del Greco, Melito Porto Salvo.
Spot:
 
 
Mercato della badia
 
 
 
 
 
 
 
 
 

gruppo aziendale

 
Comune della Locride: Stilo
 

Cittadina che per le testimonianze medievali e barocche è tra le più interessanti della Calabria, è posta a 386 mt.s.l.m., ai piedi del monte Consolino, forse anticamente chiamato Stylos (colonna). Il suo territorio si espande per 78,4 kmq fino a Serra San Bruno, Caulonia, Guardavalle, il mar Jonio .... 

Presso il fiume Stilaro, verso la marina, si vuole sia il luogo dove il 13 luglio del 982 le truppe arabo-bizantine, momentaneamente alleate, sconfissero Ottone II imperatore di Germania, sceso alla conquista dell’Italia meridionale, che subì la perdita di 4000 soldati.

La città è nota per aver dato i natali a Tommaso Campanella, autore de "La città del sole", città ideale utopisticamente governata; vi nacque anche il pittore Francesco Cozza, discepolo del Domenichino. Tracce del periodo bizantino di cui testimonianza principale è, la Cattolica, bellissimo tempietto del secolo IX, a pianta quadrata con cinque cupole. All’interno esso è caratterizzato da quattro colonne provenienti dal Tempio di Kaulon, e presenta affreschi illuminati dalla luce che entra attraverso belle bifore, dalle quali si ammira la vallata fino al mare. Altri monumenti da visitare sono la Chiesa di San Francesco del XV secolo, con affreschi settecenteschi ad altare ligneo con colonne tortili; il Duomo, eretto nel secolo XII e rifatto successivamente, inquadrato da un interessante portale romanico con capitelli intagliati del 300 ed all’interno bellissime tele fra le quali "il paradiso" del Battistello; la Chiesa di San Nicola da Tolentino, con pianta a croce greca e cupola a trullo restaurata recentemente; la Chiesa di San Domenico, presso la porta Stefanina; la Fontana dei delfini o Gebbia, con sculture arabo-moresche. Il Monastero e la Chiesa di San Giovanni Théristis fuori le mura che dal 1662 fu dei basiliani e l’annesso convento dei padri liguorini, oggi sede municipale, con un bellissimo chiosco. Il Castello Normanno, costruito in cima al monte Consolino da Ruggero II. Il castello è raggiungibile a piedi per un sentiero panoramico che parte dalla Cattolica. Tutti i monumenti sono distribuiti in un interessante tessuto medievale in cui affiorano rocce sporgenti, fondamenta di molti edifici. Di notte gli scorci del centro storico assumono un particolare aspetto per le luci e le ombre che vi si alternano.

Caratteristiche e suggestive sono le processioni della settimana santa, che mantengono vive le tradizioni del passato. Da qualche anno "Il palio della Ribusa " rievocazione storica, è una manifestazione a carattere nazionale.

La montagna di Stilo si identifica con la Mangiatorella, nota per l’omonima sorgente e con la Ferdinandea, sede di ferriere sette-ottocentesche.

 
- HOME -
 
 

  Agenzia viaggi:
 
 
  Hotel  
 
Locride.net  Proprietà: Asmedia arl.   Contact: info@asmedia.it  +39.334.8002030